B.CEAP vuole rappresentare l’ultima frontiera nel panorama dei musei diffusi delle Arti e dello sviluppo energetico sostenibile. Il suo programma sintetizza, in 400 ettari circa, aspetti del contemporaneo apparentemente distanti ma, in verità, strettamente legati tra loro in maniera sinergica: un centro per la produzione e la didattica delle arti contemporanee, un centro di ricerca e produzione sullo sviluppo energetico sostenibile, un museo d’arte diffuso conformato secondo un marcato atteggiamento operativo site-specific, un museo scientifico-energetico diffuso, la riqualificazione ambientale di un vasto paesaggio naturale con forti segni di antropizzazione e la riqualificazione di due municipalità la cui economia era legata ad una produzione industriale ora dismessa.
 
 

Balangero
“Concorso internazionale di idee – riqualificazione e sviluppo del sito minerario di Balangero e Corio”_2011"
con: Studio 3C+T - Capolei Cavalli Architetti Associati
2011_n.c.